Come l'intelligenza artificiale sta trasformando l'industria musicale

Scoprite quali sono gli impatti sul mercato e cosa riserva il futuro.

Come l'intelligenza artificiale sta trasformando l'industria musicale

L'intelligenza artificiale sta creando delle scoperte e ha un impatto sulla nostra realtà in diversi modi. La maggior parte delle persone associa l'intelligenza artificiale all'evoluzione delle auto che si guidano da sole e dei robot autonomi, e hanno ragione. Tuttavia, una tecnologia simile è presente e largamente impiegata anche nell'industria musicale.

Ci sono diverse applicazioni di IA che usiamo quotidianamente senza nemmeno rendercene conto. Per esempio, le piattaforme di streaming hanno algoritmi di Machine Learning (un sottoinsieme di IA) che sono 'silenziosamente incorporati' nella nostra esperienza di ascolto. Le raccomandazioni di artisti e playlist sono ottimi esempi di come i consumatori utilizzano l'IA su scala globale per scoprire nuova musica.

Vediamo anche uno sviluppo significativo al di là di come consumiamo la musica. Molteplici iniziative si concentrano sul processo di creazione della musica. Questo articolo metterà in evidenza i progressi più importanti e le innovazioni più importanti in materia.

Nell'ultimo decennio le piattaforme di streaming si sono evolute e hanno reso la musica più accessibile, democratizzando il segmento, soprattutto per chi non aveva accesso a produzioni e comunicati stampa. Ora viviamo una seconda ondata in cui il ruolo dell'Intelligenza Artificiale influenza il modo in cui le persone compongono e producono musica.

Alcuni professionisti ritengono che la tecnologia andrà oltre l'assistenza agli artisti; potrebbe sostituire parzialmente o interamente ciò che i compositori e gli ingegneri del suono fanno nei futuri album e nelle future uscite.

L'IA è davvero in grado di sostituire gli esseri umani nel fare musica? La gente ascolterà la musica prodotta dagli algoritmi?

Per saperne di più, continuate a leggere la prossima sezione, in cui si spacchettano diversi esempi del mondo reale.

Come l'intelligenza artificiale influenza la nostra routine

L'intelligenza artificiale sta usando algoritmi e meccanismi per fornire esperienze ancora più complete agli ascoltatori. Il servizio di streaming Spotify, ad esempio, utilizza la tecnologia per creare playlist specifiche per i suoi utenti, in base alle loro preferenze sulla piattaforma. Youtube, utilizza l'intelligenza artificiale per segnalare contenuti protetti da copyright e automatizzare la monetizzazione degli annunci.

Anche i Big Techs si stanno impegnando nella nicchia della produzione e della creazione musicale. I team di Google, ad esempio, pubblicano continuamente documenti e risorse per la comunità degli sviluppatori. Recentemente, uno dei suoi gruppi di ricerca ha pubblicato una serie di plugin AI open-source che chiamano l'iniziativa Magenta. Magenta Studio è una raccolta di plugin musicali costruiti sugli strumenti e modelli open-source di Magenta. Essi utilizzano tecniche di machine learning all'avanguardia per la generazione di musica. La collezione di plugin è anche compatibile con Ableton Live, rendendo facile l'adattamento a qualsiasi flusso di lavoro dei musicisti.

Nel 2016, i ricercatori della Sony hanno utilizzato l'intelligenza artificiale per comporre una canzone in stile Beatles, chiamata "Daddy's Car". Il brano ispirato alla band inglese ha avuto l'aiuto del compositore francese Benoit Carré. La collaborazione mirava a dare un tocco umano alla composizione.

Più tardi, nel 2017, Taryn Southern ha prestato la sua voce ad Amper (una piattaforma di intelligenza artificiale) per pubblicare il suo primo album, intitolato "I AM AI". L'album è stato creato quasi interamente dalla piattaforma. È stato anche celebrato dalla critica e ha rivolto i riflettori sul mondo della musica alla tecnologia.

Il sito Jukebox Il progetto, sviluppato da OpenAI, è una delle più recenti e importanti iniziative della generazione musicale. Utilizza l'intelligenza artificiale per ricostruire la musica in modo moderno ed efficiente. Fornito di genere, artista e testi come input, Jukebox produce un nuovo campione musicale prodotto da zero.

La tecnologia ha raggiunto risultati incredibili anche nella padronanza della musica, creando brani con una qualità tale che è persino difficile distinguere se una macchina o gli esseri umani li hanno padroneggiati. Il Digital Mastering ha anche un lato positivo, rendendo il processo più veloce, più economico e disponibile per artisti e produzioni indie con un budget limitato.

Produttore che padroneggia la musica

L'intelligenza artificiale e l'evoluzione della padronanza

All'epoca, il mastering musicale era realizzato esclusivamente da ingegneri audio che utilizzavano hardware audio high-end in un ambiente di studio. Queste sono alcune delle ragioni per cui il mastering tradizionale richiede tempo e comporta elevati costi di produzione. Sfortunatamente, un tempo era accessibile solo a coloro che avevano il supporto di etichette di registrazione.

Mastering AI presenta un nuovo panorama per professionisti e dilettanti. Sta creando una svolta nell'industria, democratizzando e rendendo possibile a chiunque di pubblicare musica di qualità in studio.

Moises è una delle principali piattaforme che lo rendono possibile. L'elaborazione funziona in fasi semplici e fornisce risultati convincenti.

Per iniziare, gli utenti caricano semplicemente una canzone di riferimento per la piattaforma per imparare le caratteristiche audio. Naturalmente, devono anche caricare la traccia di destinazione (da padroneggiare). Moises AI applicherà automaticamente gli attributi del core della traccia di riferimento alla traccia di destinazione creando una versione mastered.

Il processo di mastering funziona in modo autonomo e non sono richieste conoscenze di ingegneria audio. Applica diversi miglioramenti in post-produzione alla traccia, inclusi equalizzatori, compressori, limitatore e immagine stereo.

In pochi secondi l'utente può scaricare un brano pronto per essere riprodotto in qualsiasi dispositivo con la massima qualità. Dagli stereo hi-fi, ai club, ai dispositivi mobili.

Nonostante i notevoli progressi, ci sono ancora controversie quando si tratta della perdita del tocco umano. Alcuni professionisti concordano sul fatto che gli ingegneri dell'audio svolgono un ruolo anche dal punto di vista artistico e che i loro ultimi ritocchi rendono un album unico. Molti ingegneri dell'audio hanno un ruolo chiave nelle produzioni di album, portando la loro firma sonora e il loro tocco personale.

Per quanto le persone siano apprezzate, un numero sempre maggiore di utenti sta adottando la tecnologia per pubblicare la propria musica e i propri album. Alla Moises, siamo orgogliosi di dare ai musicisti con un mastering illimitato la possibilità di raggiungere il loro pieno potenziale creativo. Nonostante Spotify e altre piattaforme di streaming, ci aspettiamo di vedere i post di Youtube, Tiktok e Instagram con la massima qualità audio.

Crediamo sinceramente nella democratizzazione dell'accesso alla padronanza. In questo modo, potremmo migliorare il modo in cui le persone sperimentano i contenuti digitali indipendentemente dalla piattaforma o dal dispositivo.

La tecnologia ha molto da offrire, compresa la trasformazione dei social media, l'industria musicale e altro ancora. L'intelligenza artificiale sta aprendo nuove opportunità per tutti. Alla Moises, continueremo a lavorare sodo per investire nelle persone e nella tecnologia per migliorare e spingere i confini per offrire prodotti AI all'avanguardia per tutti.

Volete saperne di più? Condividi con noi le tue domande e il tuo punto di vista sull'Intelligenza Artificiale nell'industria musicale!

Immagini: Moises; Andreas Forsberg (Unsplash)